Caricamento

Classificare i triangoli

Trascrizione del video

Esistono due modi di classificare i triangoli. Il primo si basa sull'uguaglianza di almeno due lati. Il secondo sull'ampiezza degli angoli. Dalla classificazione rispetto ai lati derivano queste categorie. I triangoli scaleni hanno tutti i lati diversi. Per esempio, guardiamo questo triangolo. Un lato è lungo 3, un altro 4 e l'ultimo 5. Per cui sarà un triangolo scaleno perché i lati hanno lunghezze diverse. Un triangolo isoscele ha almeno due lati uguali. Come ad esempio questo. Mettiamo che questi lati siano lunghi 3 e questo 2. Notate che questi lati sono uguali. Per cui rispetta la condizione secondo cui almeno due lati siano uguali. Come suggerisce il nome, un triangolo equilatero ha tutti i lati uguali. Come questo, ad esempio. Mettiamo che tutti i lati siano lunghi 2. Anche questo sarà equilatero visto che tutti i lati misurano 3. Tutti i triangoli con i lati uguali si definiscono equilateri. Aspetta, Sal. Hai detto che i triangoli isosceli hanno almeno due lati uguali. Quindi i triangoli equilateri sono anche isosceli? Sì, esatto. I triangoli equilateri hanno tre lati uguali, invece che due. Per cui, tutti i triangoli equilateri sono anche isosceli. Ma non è vero il contrario. Ad esempio, questo non è equilatero perché ha solo due lati uguali. Invece, questi sono anche isosceli perché hanno due lati uguali. Vediamo la classificazione rispetto agli angoli. Un triangolo acuto ha gli angoli minori di 90 gradi. Ad esempio... Un triangolo così... Lo ridisegno più grande per poter inserire le misure. Un triangolo... Troppo piccolo, così non si vede. Ecco, un triangolo così. Mettiamo che questo angolo sia di 60 gradi e questo di 59. E questo di 61 gradi. Notate che la loro somma fa 180 gradi. È un triangolo acuto perché gli angoli sono minori di 90 gradi. Un triangolo rettangolo ha un angolo di 90 gradi. Ad esempio, questo... è un triangolo rettangolo. Questo angolo è di 90 gradi. In realtà, per gli angoli retti non si usa questo simbolo, bensì questo. Sembra lo spigolo di una scatola e indica che l'angolo misura 90 gradi. Poiché questo triangolo ha un angolo di 90 gradi si definisce rettangolo. Un angolo maggiore di 90 gradi si definisce ottuso. Quindi un triangolo ottuso ha un triangolo maggiore di 90 gradi. Prendiamo in esame questo triangolo. Un triangolo così. Questo angolo sarà 120 gradi. Controlliamo che abbia senso. Questo misura 25 gradi. O forse 35 gradi. E questo 25 gradi. La somma deve essere 180. 25 più 35 fa 60. Più 120 otteniamo 180 gradi. La cosa importante è avere un angolo maggiore di 90 gradi. Potreste chiedervi: "Un triangolo può essere più cose insieme?" Esistono i triangoli scaleni rettangoli? Certo. Vediamo questo caso. I lati misurano 3, 4 e 5, quindi è un triangolo rettangolo. Questo è un angolo di 90 gradi. Esistono anche i triangoli equilateri acuti. Poiché i triangoli equilateri hanno gli angoli di 60 gradi è anche acuto. Esistono varie combinazioni tra queste classificazioni e queste.